22.10.14

MFW SS2015 - AUDREY TO EMILIO PUCCI FASHION SHOW MILANO SS2015 - CORSO VENEZIA



ENGLISH -  We understand well that Hyde Peter Dundas more ' than just a fashion designer is a great creative director. The fashion house Emilio PUCCI , and today more than ever, ' in the hands of an artist much more' full and creative than you might imagine. Norwegian American grew up in the flea markets to try and personalize with your sewing machine, after just 9 years ago already ' part of the theater company, Dundas studied at the Parsons School of Design in New York and then worked as a costume designer in Paris in the theater. Then with Jean Paul Gaultier , became his first assistant . In 2000 , leaves and goes from Christian Lacroix, then head to Florence from designer Roberto Cavalli. He also collaborates with Emanuel Ungaro, French fashion brand , which in the space of just one year the appointment of creative director. February is his first show for Ungaro, in 2008 he became creative director of Emilio Pucci.

All of this can be seen in this collection, where a young designer modern contemporary plays a woman who lives the latest trends inspired by the mood of the Seventies reinterpreted version in metropolitan and cosmopolitan city where the jungle ' and' replaced a Far West, between Starsky & Hutch and Sergeant Pepper two telefilm that have left their mark in the collective imagination .

Imbued with the essence Pucci , made up of shapes and bright colors, in which the precious fabrics and light move through the air between ruffles and lightness , dreams wait for the next summer imagining a villa during a Hollywood party sparkling sequins that are lost reflections in the pool .



ITALIANO - Si capisce bene che Peter Hyde Dundas  piu' che un semplice stilista sia un grande direttore creativo. La maison Emilio PUCCI, oggi e piu che mai e' in mano ad un artista molto piu' completo e creativo di quanto si possa immaginare. Norvegese Americano cresciuto tra i mercatini dell’usato a cercare e personalizzare con la sua macchina da cucire, dopo che appena a 9 anni, fa gia' parte di compagnia teatrale, Dundas studia alla Parsons School of Design a New York e poi lavora come costumista a Parigi in teatro. Poi con Jean Paul Gaultier, diventa suo primo assistente. Nel 2000, lascia e va da Christian Lacroix, poi  a Firenze da capo stilista Roberto Cavalli. Collabora  anche con Emanuel Ungaro, fashion brand francese, che nel giro di appena un anno lo nomina direttore creativo. Del febbraio 2006 è la sua prima sfilata per Ungaro, punto di svolta della sua carriera e uno dei momenti per lui più emozionanti. Nel 2008 diventa direttore creativo di Emilio Pucci

Tutto questo si vede in questa collezione, dove un giovane stilista moderna interpreta una donna moderna che vive le ultime tendenze ispirandosi al mood dei Seventies reinterpretati in versione cosmopolita e metropolitana in cui alla giungla della citta' si e' sostituito un Far west, tra Starsky & Hutch e il Sergente Pepper, due telefim che hanno lasciato il segno nell'immaginario collettivo.

Impregnato dell'essenza Pucci, fatta di geometrie e colori vivaci, in cui i tessuti preziosi e leggeri si muovono nell'aria tra ruches e leggerezze, si sogna di attendere la prossima estate immaginando una villa Hollywoodiana durante un party scintillante di paillettes che si perdono nei riflessi della piscina.



Outfit:Mangano jacket,Chanel bag,philipp plein pants,Casadei shoes,Cartier watch






























Share:
© AudreyWorldNews fashion luxury lifestyle | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig