28.6.15

ALBERT WATSON - EXCLUSIVE INTERVIEW FOR AUDREYWORLDNEWS



Albert Watson will certainly be remembered by the "Digital Native Generation", the daughter of the digital generation World, for the photo of Steve Jobs of Apple is in many ways similar to the symbol of John Lennon, or that of Ghandi, which Steve Jobs himself He had in his house and who were a source of inspiration for himself and his work. This is the full interview of my meeting in Venice took place the day before his investiture as Officer of the Order of the British Empire. We met in the afternoon and we had tea by the sea and then when he felt ready we started the interview. It 'was an unforgettable event, we talked for hours, Albert was found besides a great photographer and a male lover curious about life and everything that has to do with creativity. In light of what he told me, you can also see the full interview in the video (found also in the end pages) or the cut, we touched on many topics of human creativity and, if there had been time, we would continue to hours.


Albert Watson verrà sicuramente ricordato dalla "Digital Native Generation", la generazione figlia del digital World, per la foto di Steve Jobs di Apple che è per molti versi simile a quella simbolo di John Lennon, o a quella di Ghandi, che lo stesso Steve Jobs aveva all'interno di casa sua e che erano fonte di ispirazione per se e il suo lavoro. Questa è l'intervista integrale del mio incontro a Venezia avvenuto il giorno prima della sua investitura a Ufficiale dell'Ordine dell'impero Britannico. Ci siamo incontrati il pomeriggio e abbiamo preso un tè in riva al mare e poi quando si è sentito pronto abbiamo iniziato l'intervista. E' stato un evento indimenticabile, abbiamo parlato per ore, Albert si è rilevato oltre che un grande fotografo un'uomo appassionato e curioso della vita e di tutto ciò che ha a che fare con la creatività. Alla luce di quanto mi ha raccontato, che potete vedere anche nei video della intervista integrale (la trovate anche a fine pagine)  o in quella tagliata, abbiamo toccato tantissimi argomenti della creatività umana e, se ce ne fosse stato il tempo, avremmo continuato per ore.


Steve Jobs - Albert Watson picture -was a official pictures posted on Apple web site the day when Steve Jobs passed away








Venezia - Isola di San Clemente - 25 giugno 2015

Audrey - When is starting your passion for photography?
Albert Watson - I was at school when I was 20 years old and I was is studying graphic design and then when, i was almost 21, my wife give me a small camera:The passion developed from there but never stop to this day ...so now it been a 52 years from the very very beginning ....and saw the passion started when I was 21.
1 - Audrey - Quando è iniziata la passione per la fotografia?
Albert Watson - E’ una passione iniziata quando avevo 21 anni e poi ho saputo quello che volevo fare. Ho studiato graphic design, e quando avevo circa 21 anni, mia moglie mi ha regalato una piccola macchina fotografica, e dal primo minuto che l’ho avuta in mano la passione è cresciuta, e non si è più fermata. Adesso sono un fotografo da 52 anni, proprio dall’inizio. 

Audrey - What is for you a photographer: a magician, an illusionist, or eyes that other do not have?
Albert Watson -  To me is an automatic way of seeing, and of course you're trying to create something for you as well as myself, something magical than something sometimes mysterious. What you doing really was stealing second of time, I'm freezing the second of time and sometimes of course hundredth of a second of time, you're freezing something on time and it's a wonderful thing that photography can do it, really stops time. Is the only device in a way that stopped that one second of time......it just stops a fragment of time. See here the video reponse  
Audrey – Chi è il fotografo? è l'uomo che ha “gli occhi che gli altri non hanno”?
Albert Watson -  Per me è quasi un modo automatico di vedere, e ovviamente cercando di creare qualcosa per chi osserva, faccio qualcosa anche per me stesso, qualcosa di magico e talvolta qualcosa di misterioso. Ciò che facciamo realmente, è rubare un secondo del tempo e talvolta,  un centesimo di secondo  di tempo, quindi congeliamo il tempo, ed è una cosa meravigliosa che la fotografia può fare. E’ l’unico dispositivo che ha un modo per fermare un secondo del “tempo”.. puoi realmente fermare un frammento di “tempo”. Guarda qui la risposta video 


Audrey - What the photographer look in the light?
Earlier on.... i think...i realised that I had a lot of disappointments. I would take a picture and I would look at the picture at the minute taking it and thinking it was a masterpiece, then the next day quite so good, and the day after they drew the picture out, so therefore there was a problem there.....Why am i trying out a picture that I don't was a masterpiece.  Most of the problems are resulted from lights,  that alike ability to make connection to control the light, and to manipulate the light and to make sure, what i was seeing, was been recorded by the camera. So this trip along time especially in the beginning so conquering light was really that is one of the most important things a photographer can do, otherwise it's always frustrating, you I was disappointed unless you do that. See here the video reponse
AudreyCosa cerca il fotografo nella “luce”?
Albert Watson  Ho capito presto. Ho avuto un sacco di delusioni in precedente: scattavo una foto, e guardavo la foto che avevo scattato in quel momento pensando che fosse un capolavoro, poi il giorno successivo non la vedevo così bella, e il giorno ancora dopo la buttavo via. C’era un problema quindi, perché buttavo via qualcosa che prima credevo un capolavoro. La maggior parte dei problemi deriva dalla luce intesa come abilità a regolarla, controllarla e manipolarla, per assicurarsi che quello che stai vedendo è stato registrato dalla macchina fotografica. La luce: è quella la cosa più importante che un fotografo può fare e deve imparare presto perché, altrimenti, sarà sempre un lavoro frustrante finchè non avrà imparato questo.  Guarda qui la risposta video

Audrey – You have been appointed " Officer of the British Empire " that is an honor that brings you closer to the nomination of " Baronet Sir or " as Alfred Hitckcook . What do you remember about him?
Albert Watson - Alfred Hitckcook was the first famous person that I photographed, and it goes at the age of 29 years old maybe 30 so i was very nervous and i was just as the film school...,coming from film school that was really a problem....in other words ....and it was overwhelming.  So i remember going in there, arriving at the place going through security and it was really a major major problem for me , psychologically however and I remember swearing at and remember, and then we walked in and I think he understand that Was that nervous but he was absolutely fantastic with me, can you help me with assurance I was very lucky tire was goodbye considered this event was one of the most important to me because after the event I gained confidence in confidence as a main photography to be confident, especially with people. See here the video reponse

Audrey – Sei stato nominato “Ufficiale dell’impero Britannico” che è un'onorificenza che ti avvicina alla  nomina di  “Baronetto o Sir” come Alfred Hitckcook.  Cosa ricordi di lui?
Albert Watson -  Alfred Hitchcok è stato il primo personaggio famoso che ho fotografato, e all’età di 29 o forse 30 anni, ero molto nervoso perché avevo finito la scuola di cinema, ed è stato davvero un problema davvero travolgente. Ricordo di essere andato sul set, passando attraverso la sicurezza, e per me è stato un grosso problema psicologico.  Me lo ricordo …lo giuro, ricordo che è entrato e penso abbia capito che ero un po’ nervoso, ma è stato assolutamente fantastico con me, mi ha aiutato nelle riprese e.. così… sono stato molto fortunato. Guardo sempre indietro e considero questo incontro come uno dei più importanti, perchè dopo questo incontro ho preso fiducia, e la fiducia è l’ingrediente più importante della fotografia: devi avere fiducia.. soprattutto con le persone .  Guarda qui la risposta video


Audrey - What type of energy is born  durign a phographic shoot?
Albert Watson - Yes i  think it's an intimate moment that you have..his connection with somebody and.. it really doesn't matter if it's our president United States or ...a porter in the market in Marrakesh , which I've done.... i try to make the same connection ...with somebody: famous or not famous, you make the same connection and also you trying very hard to relax the person, because sometimes even celebrities that are photographed over time... sometimes they are nervous, and very often are nervous. So what's important is to make this sitter, the person i are photographing, feel confident and not nervous. See here the video reponse
AudreyChe tipo di energia si crea durante uno scatto fotografico?
Albert Watson -  Credo sia un momento intimo: creo un legame con qualcuno e non importa se sei il presidente degli Stati uniti o un facchino del mercato di Marrakech. Cerco di creare lo stesso legame con chi è famoso o con chi non lo è, provo a cercare un legame e cerco fortemente di rilassare la persona, perché a volte anche le celebrities che sono fotografate sempre….a volte sono nervose…anzi molto spesso sono nervose, Quindi ciò che è importante è rendere il soggetto, la persona che stai fotografando ha fiducia ed è rilassata. Guarda qui la risposta video

Audrey -  What is the essence of your "Creative Vision"
Albert Watson - I think I'm lucky because I found a passion for something in particular, photography but beyond that is behind us as a passion for art music aspect of art, actually even dance, i go to the opera,  i go to the ballet, I spend a lot of time in gallery, so therefore you I have constantly call passion for art as I have for photography and I find a place and is very inspiring and inspiring to better things. See here the video reponse
Audrey Quale è il segreto della tua “Visone artistica”?
Albert Watson -  Penso di essere fortunato perché ho trovato una passione particolare: la fotografia ma non solo,  perché immediatamente dopo c’è la passione per l’arte, la musica, e tutti i suoi aspetti....In realtà anche per la danza, vado all’opera, al balletto, e passo tanto tempo nelle galleria d’arte. In un modo quasi uguale nutro la passione per l’arte come per la fotografia e ho trovato artisti che ispirano molto e per le cose migliori.

7Audrey - What is Style for you?
Albert Watson The Style is quite important, with the style comes a certain amount of recognisability,  so the people recognise your style. When you look my pictures that are very easy way to the look the pictures because I was trained as a graphic designer so in my work you see graphics, i  was training  the film school as a director and you see direction, and the third is quite simply a combination of the first two, graphics and film together, so when you look at it you can almost divide the pictures that are taken into one of those three categories.See here the video reponse
AudreyCosa è per te lo Style e quale è il tuo Style?
Albert Watson - Lo Style è piuttosto importante perché porta una certa riconoscibilità, e così la gente riconosce il tuo Style che nel mio caso è fatto di 3 caratteristiche. Quando guardi le mie immagini, siccome sono cresciuto come "Grafic Designer", nel mio lavoro vedi la “Grafica”, e siccome ho studiato la scuola di cinema come regista vedi  anche la “Regia”  e quindi vedi un “Film”. Il terzo è semplicemente la combinazione dei primi due elementi: ”Grafica e Film” insieme e quindi quando guardi una mia foto la puoi classificare e tutte le immagini appartengono a una di queste 3 categorie. 

Audrey -  What Style do you like in the fashion world and in the art world?

Personally for fashion i like the Japanese designers, and of course if I'm going to a special event or on  the awards or Buckingam Palace,  i pressing a little bit more conservative..... i have a different styles....when is more casual i prefer Japanese and when is more formal i prefer English. II like very much the Japanese designer Yogi Yamamoto ,I think he has style consistency and it is very clever guy, so in art, like anybody I'm always looking for the next piece, is very nice early on as i did discover Basquiat in new york, very early, you knew he is a new wave was very good and accomplish, so was looking for the next thinghs. See here the video reponse
Audrey – Nel Fashion quale Style preferisci e nel mondo dell'arte?
Albert Watson -  Personalmente.. nella moda mi piacciono i designer giapponesi ma, naturalmente, se sto andando ad un evento speciale o ad una premiazione, o a Buckingam Palace, allora vesto un po’ più classico. Mi piace molto Jogji Yamamoto, penso che abbia una grande “Style” e una grande coerenza, è un ragazzo molto intelligente. Sono cresciuto nell’arte, e come chiunque sono alla ricerca del prossimo pezzo. Ho scoperto molto presto Basquiat a New York…molto presto…si sapeva che la “New Wave” era una cosa buona…e io sono sempre alla ricerca delle prossime “cose”.


9Audrey -   What or who would like to photograph that you not photograph yet?
Albert Watson -  is hard because i have photographed so many people, so many people, so many famous people so many musicians, I wish i had photograph MADONNA, i was supposed to photograph, but the shooting was cancelled  for some reason ..... i do i meet here.... and i spoke with her for an hour...... i never connected with... the maybe now it's too late enough.... I'm sad  for this but ,,,,, i want to photograph who to be photographed..... but of  of course I'm always interested in whoever is around ...in to tomorrow.....of course. See here the video reponse
Albert Watson - Avrei voluto fotografare Madonna, anzi l’avrei dovuta fotografare, ma il servizio fotografico fu annullato, per non precisate “ragioni giornalistiche”. Io mi sono incontrato con lei, e ho parlato con lei per un’ora…ma poi…non ci siamo sentiti. Forse adesso è troppo tardi e mi dispiace per questo…..ma a parte questo io fotografo tutti quelli che desiderano essere fotografati…ovviamente.. e sono sempre interessato a tutto quello che ci circonda…al domani.. naturalmente.
Guarda qui la risposta video


10 Audrey - Do you  like to do..one day...the  Pirelli calendar?
Albert Watson -  to me is a mistery  why i have´nt done already, but of course I would be nice to do one of course I think we would do something very strong
I knew the  Pirelli calendar from the very beginning, the Pirelli calendar is gone to many different changes - i think - my favorite Pirelli calendar was a Helmut Newton, calendar was it which is really early on,  and I like what he did, he actually integrated it with some ideas p
whit Pirelli was born, Pirelli was an industrial giant of the company,  and somehow then it just developed into pretty women sometimes nude or something no nude.... a lot of them are
seem a little anonymous to me....and i prefer a  calendars that have a definite viewpoint of a concept rather than just pretty shoots of women.See here the video reponse 
Audrey – Ti piacerebbe scattare il calendario Pirelli?
Albert Watson - Per me è un mistero il perché non ne ho fatto ancora uno.
Naturalmente sarebbe bello poterne fare uno… e ovviamente penso che farei qualcosa di molto forte. Il calendario Pirelli lo conosco sin dal suo inizio: ha avuto molti cambiamenti diversi ma il mio preferito è uno di Helmut Newton che è in realtà uno dei primi. Mi piace quello che ha fatto, ha integrato una realtà con alcune idee con cui Pirelli è nato. 
Pirelli era un gigante industriale e in qualche modo l’ha collegato con l’azienda. Qualcuno poi l’ha sviluppato con belle donne,  a volte e di nudo e a volte no, e molti di loro mi sembrano un po’ anonimi…preferisco calendari che hanno un ben preciso punto di vista definito: un “concetto” e non solo foto di belle donne.

11 Audrey - Hou you decide how to shoot a person?
Albert Watson -Two things you look at the person and you're looking at the person as psychologically as this person what is achieved what are his abilities, or sometimes a Midsummer you don't know you don't know if they're what they do anything at, I you look at the geography or their face, you look at their the mountains  and the valleys of the faces....See here the video reponse 
Audrey – Come decidi come scattare una persona?
Albert Watson -  Due cose: la osservo fisicamente e pscologicamente. Osservo quali sono le sue capacità o a volte, quando non sai neanche chi sono e possono fare qualsiasi cosa nella vita, allora guardo la geografia del volto, guardo le montagne e le valli dei volti...


12 Audrey – What type of award you get tomorrow?

Albert Watson - tomorrow we go to Buckingham Palace... tomorrow morning... so we going to 10 o'clock I don't know the exact time because the invitation for their event is waiting for me at the hotel......... is the “investiture” is called investiture.... it's an award ceremony and the country invests something in your, they give you a medal....See here the video reponse 
Audrey – Che tipo di investitura riceverai domani?
Albert Watson -  Domani andiamo a Buckingam Palace, domani mattina, verso le 10…anche se non so l’ora esatta perché sull’invito c’è scritto che mi aspettano in Albergo, e quindi non so..so che è la mattina… non so se alle 9,30 o alle 10..qualcosa giù di li. E' un 
 cerimonia di onorificenza, in cui la nazione "investe qualcosa su di te"....ti danno una medaglia...è una cosa molto bella... si chiama "investitura"..


Intervista del 24 06 2015
AudreyWorldNews


in basso il video integrale

Share:
© AudreyWorldNews fashion luxury lifestyle | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig