24.9.15

PHILIPP PLEIN ss2016 - THE INCREDIBLE CYBERPUNK SHOW




AUDREY ON PHILIPP PLEIN DJ SET - OUTFIT: BALMAIN LEATHER JACKET, AWN TSHIRT
Le 70 sfilate e i party di questa edizione fanno dell’anno dell’Expo il momento in cui Milano ritorna ad essere il luogo metropolitano più internazionale del Pianeta, e ne fanno il luogo in cui, rispetto a New York o a Parigi, si vive e si respira una dimensione e una prospettiva ancora “umana”, simile a quella del secolo scorso. Le dimensioni, i luoghi e gli spazi dellafashion week milanese la rendono a misura di “donna”, poiché sia le star che il mondo del fashion diventano il reale cuore pulsante della città che vive profondamente questo momento come un altissimo tuffo nel mare della creatività.


AUDREY WITH THE PHILIPP PLEIN DJ SET - OUTFIT: BALMAIN LEATHER JACKET, AWN TSHIRT, GIVENCHY BAG, PHILIPP PLEIN LEGGINGS, ZANOTTI SHOES



La declinazione moderna della bellezza
Cara Delevingne, Dakota JohnsonKate MossMichelle RodriguezIrina ShaykHeidi Klum e tante altre celebrities sono la giusta dose di Glamour che un evento fashion richiede, ma la cosa che più di tutte mi affascina è che qui il fashion diventa la declinazione moderna della bellezza fatta attraverso tessuti, colori e geometrie che, chi ha occhi per sentire e chi ha orecchie per ascoltare, può ammirare fino a ubriacarsene. Non c’è niente di più fisico e più sensuale del fashion, e non c’è nessun altro mondo che abbia utilizzato ilmondo “virtuale” per catturare l’attenzione di persone che compreranno cose “reali”, e non esiste altro mondo che abbia realizzato la più grande interconnessione tra umani, come ha fatto il fashion.

Tra sogno e tecnologia
Sorprendere, divertire, condividere e sognare, sono gli elementi fondamentali sia per il fashion che per il mondo tecnologico, e questi ormai si sono fusi in un unico ecosistemadi cui si può essere partecipi e interagire. Qualcosa di impensabile fino a pochi anni fa, in mano solo ad un’elite che la viveva per privilegio di relazioni e non per merito. La democrazia della tecnologia ha rotto questi schemi predefiniti, ma ha imposto anche la nascita di un suo nuovo linguaggio che va compreso e vissuto profondamente. Così è stata grande l’attesa per il Philipp Plein Show, lo stilista che più di ogni altro ha compreso fino in fondo questo concetto, e che ha trasformato la “solita sfilata” in “momento evento”, in cui il “fashion” si concretizza nella sua vera essenza di “sogno, puro divertimento e piacere creativo” tipico di chi ha compreso il segreto della giovinezza.





Il segreto è nella musica
Plein conosce il segreto dell’eterna giovinezza e su questo sta dipanando il suo tessuto creativo fatto di sensazioni, emozioni, iperboli e voli sui rollercoaster in cui la musica è la chiave cifrata del suo segreto. La musica, la sua forza evocativa non può essere sostituita da nessun altro senso, e solo lei e soltanto lei può continuare ad alimentare la creatività. Plein ha capito questo segreto che è sempre stato alla portata di tutti, e lo ha fatto suo impregnando ogni sua creazione di riferimenti e idee prese dal grande libro della musica. Così dal rock al rap, allatechno e al punk, la musica è sempre il denominatore comune delle sue creazioni, la forza delle sue idee, l’energia che ispira. Quest’anno il cyberkpunk è l’elemento di base della sua collezione, richiamato da una spettacolare scenografia ispirata a un mondo non poi tanto lontano.


Modelle e androidi
La catena produttiva di una fabbrica robotizzata ha presentato una nuova generazione di androidi umanoidi, esteticamente perfetti e apparentemente umani, che aprono uno squarcio molto interessante sulla prossima evoluzione umana nel prossimo mondo tecnologico. Le modelle sono apparse su unnastro trasportatore, e ogni robot automatizzato ha aggiunto al corpo della modella un accessorio che ne ha completato la sua, quasi irreale, bellezza. Tra pelle, borchie e abiti aggressivi, questa incredibile passerella ha visto per la prima volta le modelle di Philipp Plein scorrere statiche su un nastro trasportatore. Come bambole hanno attraversato il set fradroni, che come insetti del film “Il quinto elemento” hanno memorizzato i file di un incredibile fashion show. Ultima, ma non meno spettacolare, Courtney Love è apparsa sulla tecnologia “passerella – nastro trasportatore” è ha intonato i suoi successi. Cantante prima delle Hole (alternative rock) poi del punk rock con le Babes in Toyland , moglie di Kurt Cobain, leader dei Nirvana, attrice nel memorabile film “Larry Flint” è forse perfetta per mescolare in sé gli elementi ispirativi dello Fashion Show Summer 2015 di Philippe Plein.









Lo show di Courtney Love
Ispirata proprio dal mondo Cyber e dal Mondo Punk, Courtneysi è esibita con una band di robot che hanno suonato chitarra, basso e batteria, in una atmosfera irreale e spettacolare, in cui la tecnologia e la cibernetica erano mescolate in una combinazione di elementi in cui l’elemento di ribellione verso l’ordine sociale tipica proprio della musica Punk, si è concretizzato nella mescolanza di materiali e stili estetici molto differenti fra loro. Il punk è stato un momento di forteribellione al sistema, simile a un fuoco fortissimo e intenso, destinato a durare poco, ma che ha lasciato però il segno nellamusica e nella moda. Il suo modo di mescolare e contaminare ha rappresentato un punto di non ritorno che oggi ridefinisce le regole stesse della moda e Philipp Plein ha ancora una volta scelto bene la direzione verso cui guardare. Il Punk è stato anche rottura estetica con il passato, un momento particolarissimo della storia del costume che sembrava impossibile poter avere un futuro. Vederlo rappresentato nellesfilate milanesi delle fashion week, e vederlo citato anche nelle sfilate delle più grandi maison del mondo, sotto forma di piccolo richiamo o di accessorio, la dice lunga sulla forza di quei ragazzi che si presentavano al mondo armati solo di anfibi, spille, creste e capelli colorati che vedevano nella musica la loro unica forza propulsiva.

God Save the Queen!!!
Audrey Tritto








Share:
© AudreyWorldNews fashion luxury lifestyle | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig